Questo Sito utilizza i cookie per offrire un maggior servizio personalizzato agli utenti, e necessario quindi accettare ´utilizzo dei cookie per continuare ad utilizzare i servizi offerti.

Vibo Valentia - in Calabria .biz

Vibo Valentia


la calabria a portata di click

Ti trovi su www.incalabria.biz in Home ==> Vibo Valentia

Vibo Valentia - Castello Normanno-Svevo

Nel 1070, Ruggero il Normanno fece costruire una torre in posizione strategica per il controllo del territorio, in una zona ubicata probabilmente l´Acropoli di Hipponion che in parte si estendeva pure sulla collina vicina.
In questo periodo cominciò a formarsi il borgo che in età sveva è conosciuto col nome "borgo nuovo" e che rappresenta il nucleo primitivo della città medievale. Nel periodo Svevo Matteo Marcofaba governatore della Calabria venne incaricato da Federico II di ripopolare e favorire lo sviluppo della città. Tra cui il castello venne ampliato da Carlo d´Angiò nel 1289 quando assunse più o meno un aspetto simile a quell´odierno.
Alla fine del XIII secolo, sotto gli Angioini, fu rafforzato il sistema difensivo. A questo periodo è da ricondurre la costruzione di una cisterna e della chiesa intitolata a S. Michele, di cui restano visibili i ruderi dell´abside.
Ulteriori rifacimenti furono apportati all´edificio in età aragonese e sotto il dominio dei Pignatelli, tra il XVI-XVII s; perdendo quasi del tutto la funzione militare e assumendo invece quella di abitazione nobiliare. Il secondo piano fu demolito di proposito, in quanto pericolante, a causa dei danni riportati dopo il terremoto del 1783.
Il castello presenta oggi delle torri cilindriche, una torre speronata ed una porta ad un´arcata di epoca angioina. È oggi sede del Museo archeologico statale. Di questo casato resta lo stemma sul portone dell´ingresso centrale. Sottoposto a varie campagne di restauro, l´edificio, ora di proprietà dello Stato, ospita il Museo Archeologico Nazionale "Vito Capialbi".

 

Condividi

Pubblicità

 

 

 

 

Notizie

Calabria